Reddito di inclusione, dal primo dicembre possibile fare domanda

Reddito di Inclusione: come ottenerlo?

Il Rei (Reddito di inclusione) è una delle misure introdotte dal Governo per contrastare la povertà. Coloro che alla data del 1° dicembre 2017 stanno ancora percependo il SIA potranno presentare immediatamente domanda di ReI o decidere di presentarla al termine della percezione del SIA, senza che dalla scelta derivi alcun pregiudizio di carattere economico. Sostituisce il sostegno all'inclusione attiva (Sia) e l'assegno di disoccupazione (Asdi). Interverranno, infatti, Luigi Sculco, dirigente regionale Inps, che si occuperà del Rei come evoluzione del Sia e la necessaria sinergia tra Inps e pubblica amministrazione locale; Giuseppe Buscema, consulente del lavoro guarderà al Rei, invece, come opportunità di inserimento lavorativo; Antonino Giordano, responsabile dei servizi sociali dell'Ambito 14 si occuperà del ruolo dei servizi sociali nel progetto di presa in carico e Marianna Bellantone responsabile del centro per l'impiego di Bagnara spiegherà il ruolo del Cpi nell'incontro tra domanda e offerta lavorativa. 1° dicembre via a domande: fino a 485 euro al mese.

In una circolare Inps si legge che il beneficio riguarderà le famiglie con minori, disabili, donne in gravidanza a quattro mesi dal parto e over 55 disoccupati avrà un tetto di 485 euro al mese (5.824,80 l'anno). Il contributo potrà essere erogato per 18 mesi. Esattamente dal 1 gennaio 2018. I destinatari saranno nuclei con Isee inferiore a 6000 euro l'anno. Inoltre, è necessario non possedere la casa di abitazione, un patrimonio immobiliare superiore a 20 mila euro e uno mobiliare superiore a 10 mila euro, se la famiglia è composta da tre componenti. Precisamente sulla carta Rei.

Dopo il provvedimento di accoglimento della domanda da parte dell'Istituto, il comune territorialmente competente provvede a contattare il nucleo familiare, ai fini della predisposizione e sottoscrizione del progetto personalizzato, il cui rispetto è condizione per la percezione del beneficio economico. La carta sarà utilizzabile anche come bancomat per prelevare fino alla metà dell'importo erogato mensilmente.


Popolare

COLLEGARE