Rai Way, risultati in crescita nei nove mesi

"I risultati dei primi nove mesi del 2017 evidenziano un miglioramento della redditività pur in un quadro di sostanziale stabilità dei ricavi, con segnali di recupero nel terzo trimestre - commenta l'Amministratore Delegato Valerio Battista -".

Nonostante l'aumento di utili e ricavi registrato nei primi 9 mesi dell'anno, gli investitori non hanno reagito con particolare entusiasmo e le azioni Snam, dopo un balzo iniziale, hanno proseguito senza mettere a segno performance degne di nota.

Prysmian ha chiuso i primi nove mesi con ricavi per 5.865 milioni, -1,1% a livello organico rispetto a un anno prima, e un Ebitda rettificato in aumento del 3,3% a 545 milioni. Quanto alle prospettive dei prossimi mesi, Mediaset prevede che l'andamento della raccolta pubblicitaria nell'ultima parte dell'esercizio "dovrebbe consentire di mantenere su base annua un andamento positivo rispetto all'esercizio precedente e di guadagnare quote di mercato pubblicitario sia nel comparto totale sia in quello televisivo". L'Utile operativo (EBIT) è pari a € 63,6 milioni, in crescita del 25,3% rispetto ai € 50,7 milioni dei nove mesi 2016, beneficiando di minori ammortamenti e svalutazioni.

L'utile netto conseguito nei primi nove mesi del 2017 ammonta a 755 milioni di euro, in aumento di 116 milioni di euro, pari al 18,2%, rispetto all'utile netto pro-forma adjusted dei primi nove mesi del 2016 (+39 milioni di euro nel trimestre; pari al 18,4%). Al 30 settembre 2017 gli investimenti sono pari a 14,5 milioni, di cui 9,5 milioni legati ad attività di sviluppo ed M&A.

L'indebitamento finanziario netto risulta pari a 1.052 milioni, dai 1.017 milioni al 30 settembre 2016. Senza considerare l'impatto del pagamento dei dividendi, si conferma una solida generazione di cassa.


Popolare

COLLEGARE