Pregiudicato di Piedimonte arrestato per evasione dai domiciliari

Domenica scorsa G.G., nonostante gli obblighi scaturenti dagli arresti domiciliari cui è sottoposto, non ha resistito all'invito a pranzo dai suoceri presso cui si recava in compagnia della moglie e dei figli, incurante dei controlli a cui lo stesso è soggetto ad opera delle e Forze di Polizia, in qualsiasi giorno e a qualsiasi ora.

Quello del giovane spacciatore italiano è il 28esimo arresto quest'anno degli agenti della locale di Bergamo, a dimostrazione dell'intensificazione degli sforzi messi in campo dal Comando di via Coghetti: a due mesi alla fine del 2017, gli agenti hanno già praticamente raddoppiato il numero di arresti eseguiti lo scorso anno, quando furono 15 gli individui fermati. Pochi minuti dopo è stato rintracciato all'interno di un club della Capitale, mentre beveva e ascoltava musica dal vivo. Rispettare una tradizione è costato molto caro al 36enne G.G., originario di Vittoria ma residente a Modica, è stato arrestato dlala Polizia per evasione. L'uomo è accusato di minacce aggravate, lesioni e detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.


Popolare

COLLEGARE