Più zucchero e meno nocciole, Nutella cambia la ricetta (in Germania)

E' normale che la gente continui imperterrita ad acquistare nutella, quando esistono prodotti in commercio senza olio di palma e col 45% di nocciole?

In effetti, la multinazionale italiana non ha comunicato nulla, si è limitata a rispondere alle proteste dell'impronunciabile Verbraucherzentrale di Amburgo, in Germania, associazione di consumatori secondo cui la crema spalmabile alla nocciola più venduta del mondo ha cambiato ricetta. A notare il cambiamento nella formula della Nutella è stato per primo un gruppo di consumatori tedesco, l'Hamburg Consumer Protection Center. In particolare gli zuccheri sarebbero passati dal 55,9% al 56,3% e il latte scremato in polvere dal 7,5% all'8,7%. Un cambiamento che la Ferrero definisce di routine - nel senso che spesso le proporzioni degli ingredienti base vengono periodicamente modificate - e che soprattutto non va ad inficiare nel gusto "finale". In particolare i consumatori sono irritati per la diminuzione in percentuale di cacao e nocciole, a vantaggio di zucchero e latte in polvere. Molti altri si arrabbiano e basta.

Sarebbe interessante scoprire se è così, ma l'ipotesi suggerita da Verbraucherzentrale non si può verificare solo controllando le etichette dei barattoli di Nutella, perché nella lista degli ingredienti non compare la percentuale incriminata, quella del cacao. La scoperta è stata confermata dalla stessa Ferrero, ed è da questo che è scoppiata la polemica sui social. Senza preoccuparsi di dare altre informazioni anche perché la ricetta originale è coperta da segreto industriale. Non si sa nemmeno se sia cambiata la percentuale di altri ingredienti della Nutella, come l'olio di palma.


Popolare

COLLEGARE