Papa Francesco stoppa la vendita di sigarette in Vaticano dal 2018

In una zona come quella del Vaticano, che vede passare milioni di visitatori, credenti e non, ogni giorno, è saggio dare un segno di consapevolezza e autocontrollo, per spronare ogni persona a prendersi cura del corpo che Dio gli ha donato, anche smettendo di fumare.

Addio sigarette vendute all'interno del Vaticano a partire dal 2018. "Non intendiamo contribuire ad una pratica che danneggia la salute" con queste parole, il portavoce della santa sede Greg Burke ha annuciato la decisione del pontefice. "Tuttavia, nessun profitto può essere legittimo se mette a rischio la vita delle persone".

Senza citare dati specifici, ha quindi detto che le sigarette - che nella Citta' del Vaticano sono acquistate a un costo ridotto poiche' non tassate - costituiscono "una fonte di introiti" per il Vaticano. Seondo l'Oms (Organizzazione mondiale della sanità) ogni anno muoiono ben 7 milioni di persone nel mondo a causa del tabagismo.


Popolare

COLLEGARE