Ostia: "Quando ce vo ce vo", sui social il tifo per Spada

La polemica si è innescata per il sostegno del clan Spada a Casapound e, secondo Il Fatto Quotidiano, domenica, a urne aperte, alcuni testimoni oculari hanno raccontato che persone riconducibili al clan Spada erano davanti ai seggi della zona.

Daniele Piervincenzi, giornalista della trasmissione "Nemo", e il suo filmmaker brutalmente aggrediti a Ostia da Roberto Spada, membro di una famiglia nota sul litorale romano per diverse inchieste giudiziarie.

La notizia è stata diffusa dalla Rai tramite un comunicato e i messaggi di vicinanza al giornalista sono arrivati subito.

CasaPound risponde "a stretto giro di posta" all'infuriare delle polemiche dopo l'aggressione di Roberto Spada, fratello di Carmine presunto capo del cosiddetto "clan Spada", al giornalista di Nemo - Nessuno Escluso Daniele Piervicenzi, che ha riportato la rottura del setto nasale e trenta giorni di prognosi. "Mi piacerebbe candidarmi qui a Ostia. - dichiarò Roberto Spada - credo che il M5S sarebbe disposto a propormi".

Il giornalista, che chiedeva conto del sostegno espresso da Spada a Casapound, è stato colpito con una testata e poi preso a bastonate.

"Se vai a Ostia e chiedi dei rapporti tra gli Spada e Casa Pound vieni aggredito - ha scritto Matteo Orfini su Twitter - Perche' a Ostia la mafia c'è, c'è chi la combatte ma purtroppo anche chi la protegge".

"Ieri ero a Ostia - ha continuato il reporter - come la settimana scorsa, per fare un servizio sulle elezioni municipali per Nemo".

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha sentito nel pomeriggio il direttore generale della Rai Mario Orfeo e il giornalista Piervincenzi per esprimere la propria solidarietà. Oltre all'appellativo 'di mafiosi', adesso questi atti di violenza ingiustificata non migliorano certamente la situazione. "Invitiamo, quindi, anche le altre forze politiche presenti sul territorio a esprimersi in merito a questo gravissimo episodio". Forse il 19% di Nuova Ostia fa più rumore del 21% del Villaggio San Giorgio di Acilia, o più rumore del 15% dell'Infernetto, dell'8% di Lucca, del 7% di Bolzano o del 5% di Todi.


Popolare

COLLEGARE