Ostia, aggressione alla troupe della Rai: oggi l'interrogatorio di garanzia a Spada

Sottoposto al rituale interrogatorio di garanzia, Spada avrebbe ammesso il gesto, la violenta testata che è stata immortalata dal cameraman di Nemo. Spada, accusato di lesioni e violenza privata aggravate dal metodo mafioso e dai futili motivi. Spada si è presentato questa mattina per rispondere alle domande del gip di Roma, Annamaria Fattori che dovrà decidere nelle prossime 48 ore se scarcerare o meno l'indagato. "Contro ogni forma di violenza, fuori la mafia dallo stato". Questi alcuni cartelli e striscioni esposti a Ostia nei pressi della stazione Ostia Lido dove è partito il corteo. "Casa lavoro dignita', no alla violenza fascista a mafiosa".

E oggi manifestazione a Ostia contro la mafia e per la legalità.

Tra i partecipanti la sindaca di Roma Virginia Raggi, esponenti di giunta e consiglio ma anche altri rappresentanti politici come Stefano Fassina, Anpi e associazioni.

Al corteo senza bandiere politiche contro la mafia il Laboratorio civico X (che per primo l'ha promosso), Cgil, Cisl, Uil e di Mdp e Sinistra Italiana che, in queste ore si sono espressi (con Stefano Fassina) a favore di un voto al secondo turno per la candidata del Movimento Giuliana Di Pillo. "I cittadini sono in strada insieme alle istituzioni e questo è uno dei modi in cui ci si fa sentire, uno dei modi in cui ci si afferma per dire questo territorio è dei cittadini, è della legalità", ha detto la prima cittadina. Non potevo non esserci. "Quando è entrato in palestra mi sono innervosito", ha aggiunto. "E' una manifestazione aperta a tutti".


Popolare

COLLEGARE