Maltrattamenti all'asilo, tre maestre ai domiciliari: "In classe uno stato di terrore"

Oltre ai maltrattamenti fisici si sono registrati anche maltrattamenti psicologici: le tre maestre, da quanto si è potuto constatare, avevano generato uno stato di terrore all'interno delle classi con urla terrificanti, punizioni spropositate e umiliazioni di vario genere. L'ennesimo caso di violenza sui bambini da parte di chi dovrebbe accudirli, crescerli e farli stare bene è avvenuto in un asilo a Vercelli, dove tre maestre sono state arrestate dalla polizia.

Fra i 52 episodi segnalati come vessatori, sarebbero una ventina quelli ritenuti più gravi: la Squadra Mobile di Vercelli aveva riscontrato i maltrattamenti proprio grazie ai video in alta risoluzione forniti dalle videocamere. L'operazione 'Tutti giù per terra!', come è stata battezzata, è iniziata lo scorso maggio con la denuncia di una madre. Nelle prossime ore, la Polizia renderà noti i dettagli dell'operazione e il procedimento dell'inchiesta che ha portato al fermo delle tre insegnanti.

Nei prossimi giorni le tre maestre arrestate verranno interrogate dal giudice per le indagini preliminari. A supporto del quadro probatorio sono state ascoltate anche alcune maestre, genitori e figli che, nel frattempo, avevano lasciato la scuola dei maltrattamenti. A breve saranno anche convocati in Questura i genitori delle vittime principali per poterli ascoltare insieme con i loro bambini.


Popolare

COLLEGARE