Juventus, Marotta: "Ossessione Champions. Troppa pressione su Dybala" 290 13-11

Marotta poi ha parlato dell'obiettivo Champions League: "Nell'attività che svolgo alla Juventus l'obiettivo è raggiungere il massimo e questa Champions per noi è quasi un'ossessione". "Stasera sarà un sfida impegnativa, la Svezia ha caratteristiche importanti -sottolinea Marotta ai microfoni di Sky Sport a margine del premio 'Manager sportivo dell'anno' da lui vinto per la seconda volta consecutiva-". Questo deve essere per noi una motivazione per arrivare a Kiev e magari con un po' di fortuna riuscire ad alzare la coppa. "Non abbiamo problematiche profonde al momento, ma questa rosa anagraficamente obbliga a delle riflessioni in alcuni settori". Certo, ogni anno dobbiamo guardare avanti sapendo di dover essere competitivi e cogliere le occasioni che il mercato offre.

Con un classe 1978 (Buffon), un classe '81 (Barzagli) e due classe '84 (Chiellini e Lichtsteiner) tra i titolari in difesa, durante la prossima sessione di mercato estivo ci potrebbe essere una rivoluzione nel reparto arretrato in casa Juventus. Quest'anno sarà più difficile rispetto al recente passato per quanto riguarda la Serie A. Non solo per il Napoli, ma - ha affermato - anche per le milanesi e le due romane. La gara contro la Sampdoria? Quella di Giampaolo è una squadra forte, con un tecnico capace. La Svezia sul piano qualitativo può esserci inferiore, ma non su quello agonistico.


Popolare

COLLEGARE