Ivrea, ragazza 14enne accoltella rivale in amore 15enne

Quando la vittima si è accasciata al suolo, è fuggita, venendo fermata dopo poche centinaia di metri: aveva ancora addosso il coltello, nascosto nel reggiseno. "Sparlava di me col mio ragazzo" ha spiegato ai poliziotti. Secondo quanto riportato sulle pagine locali del quotidiano La Stampa, la studentessa avrebbe accoltellato a una fermata del pullman di Ivrea una ragazza di un anno piu' grande. E' accaduto ieri a Ivrea, poco distante da un istituto superiore. Alla base della lite che poteva culminare in tragedia, un ragazzino conteso.

Una 14enne ha accoltellato una ragazzina di 15 anni, ferendola al braccio e alla gamba. La quindicenne è stata soccorsa dal 118 e trasportata al pronto soccorso. Dopo la denuncia la 14enne, figlia di genitori separati, è stata affidata ai parenti e ha detto di essere stata più volte provocata dalla vittima con frasi offensive. E' successo alla fermata dell'autobus e dalle indagini sarebbe emersa una rivalità reciproca tra le due, che si contenderebbero un ragazzo. "Vuoi lasciarmi? Se non stai con me farai la stessa fine". "Dice che io sono una poco di buono e non ci ho più visto", questa la sua giustificazione ai militari. La storia, avvenuta all'inizio del 2017, è salita agli onori delle cronache soltanto nella giornata di martedì 21 novembre 2017 in un'aula del tribunale di Ivrea, dove l'uomo, un italiano di 45 anni residente in zona, è accusato di violenza sessuale, minacce, lesioni e detenzioni di armi atte a offendere.


Popolare

COLLEGARE