INSIGNE, Ventura ha dato tutto per l'Italia

Il Napoli però di lui non può fare a meno, il risultato si è visto anche contro il Milan, steso 2-1 grazie ad una magia di Insigne e ad un tocco preciso di Zielinski, che ha reso vano il gran gol al volo di Romagnoli.

"Abbiamo incontrato una grande squadra e siamo riusciti a prendere 3 punti importantissimi". La Juve resta la squadra da battere per i 6 scudetti di fila.

"Ringrazio i tifosi che ci hanno spinto e incitato continuamente, dedichiamo a loro questa vittoria e vogliamo continuare così".

"No sappiamo che questo può essere l'anno giusto. Dobbiamo solo la testa basta, lavorare sodo e continuare come stiamo facendo".

L'Europa. Entrambe giocano con un occhio alle sfide europee infrasettimanali, col Napoli impegnato domani nel dentro-fuori con lo Shaktar Donetsk che arriva al San Paolo consapevole di avere due risultati a disposizione, col Napoli che dovrà dare il 101% per poter sperare di passare il turno, ma l'idea lanciata spesso da Sarri ultimamente è che la Champions non sia la priorità degli Azzurri. Ad aprire le marcature alla mezz'ora ci pensa Insigne con 'l'aiuto' del Var, in quanto corregge la decisione del guardalinee Costanzo che aveva giudicato il gol del fantasista azzurro irregolare per una presunta posizione di fuorigioco, poi smentita dal Var per l'1-0. "Spero che il prossimo ct ci insegni tanto come ha fatto mister Ventura, anche se non ci siamo qualificati per il Mondiale".

"Mi dispiace per tutto perchè il Mondiale senza l'Italia non è possibile".


Popolare

COLLEGARE