Ilva, scatta l'occupazione della fabbrica

L'assemblea dei lavoratori dell'Ilva ha deciso l'occupazione della fabbrica di Genova in attesa che il governo convochi i sindacati sull'accordo di programma dello stabilimento ligure, rispetto al quale al momento sono state solo convocate le istituzioni genovesi per mercoledì pomeriggio. Tra poco i lavoratori usciranno in corteo per le vie del ponente.

All'incontro in programma mercoledì al ministero dello sviluppo economico la Fiom ha già fatto sapere che non si presenterà, mentre Fim e Uilm vogliono sedersi al tavolo, ma la rsu di Cornigliano, a maggioranza Fiom, ha già optato per la linea dura. Ovviamente continuerà a vigilare affinché il negoziato si concluda con il consenso di tutte le parti. "Si ricorda che tra investimenti industriali ed ambientali - dell'Amministrazione Straordinaria e dell'investitore - e rimborso ai creditori - conclude il Mise - stiamo parlando di 5,3 miliardi di euro, ovvero il più grande investimento industriale in Italia da decenni a questa parte".


Popolare

COLLEGARE