Il Salvator Mundi di Leonardo venduto per 450 milioni di dollari

L'opera più costosa venduta all'asta è il "Salvator Mundi" di Leonardo da Vinci, aggiudicato per 450,3 milioni di dollari da Chiristie's a New York nella notte. Leonardo ha polverizzato le 60 Ultime Cene di Warhol, acquistate per 56 milioni di dollari senza diritti d'asta.

L'opera di Leonardo (FOTOGALLERY) ha superato il primato che finora apparteneva ai 300 milioni di dollari pagati per 'Interchange' di Willem De Kooning, passato di mano nel settembre 2015.

Gli studiosi ritengono che Salvator Mundi sia l'unica opera di Leonardo pervenuta da mani private. "È un momento storico", ha detto il battitore, mentre uno dei potenziali acquirenti ponderava se alzare la puntata oltre i 300 milioni.

La "battaglia" per il Salvator Mundi (il Lotto 9 dell'asta Post-War and Contemporary Art Evening Sale del 15 novembre 2017) è durata quasi 20 minuti (18 e 47 secondi, per l'esattezza), al termine dei quali il presidente di Christie's, Jussi Pylkkänen, ha battuto il martello tra gli applausi sull'ultima offerta di 400 milioni (339 milioni di euro), accolta in sala da grande stupore. L'opera è stata infatti battuta all'asta da Christie's alla cifra di 450 milioni di dollari (circa 380 milioni di euro) compresi i diritti d'asta. Si tratta di un record per una mostra pre-asta. A New York si sono fatte vedere anche alcune celebrità: l'attore Leonardo DiCaprio, che dovrebbe interpretare il ruolo dell'artista in un prossimo film della Paramount, e poi la cantante e poetessa Patti Smith, Jennifer Lopez e la star del baseball Alex Rodriguez. A metterlo in vendita è stato il fondo di famiglia del miliardario russo Dmitri Ryobovlev, che lo comprò nel 2013 per 127,5 milioni di dollari.


Popolare

COLLEGARE