Il Benevento fa tredici, ko anche contro il Sassuolo (1-2)

Accade tutto nel secondo tempo: i Neroverdi passano in vantaggio al 57' con un gol di Matri, a cui risponde la rete di Armenteros al 65'.

Ancora alla ricerca di punti il Benevento affronta in casa il Sassuolo.

Persa la nazionale, un infortunio durante il suo primo ritiro azzurro lo estromette dai match di qualificazione agli Europei contro Azerbaijan e Norvegia e Conte non lo convoca poi per Euro 2016 e di fatto, a oggi, Berardi non ha mai indossato la maglia della nazionale maggiore, anche col Sassuolo arrivano tempi di magra. Il Benevento ha dovuto giocare oltre 25 minuti in inferiorità numerica per via dell'espulsione di Letizia, per doppia ammonizione. L'attaccante si trova da solo di fronte a Brignoli, ma sbaglia clamorosamente. Al 41'sono ancora gli ospiti che ci provano con Politano, il quale aggancia un cross di Ragusa e dribbla un uomo, ma il suo tiro va sul fondo. Al 64' vicinissimo al pareggio il Benevento con Chibsah che calcia un rigore in movimento e Consigli para sotto la traversa. Eppure stavolta sembrava fatta, la maledizione dello zero in classifica stava per essere cancellata per sempre dopo che Armenteros, al primo gol italiano, aveva risposto al vantaggio di Matri. Al 64' Chibsah chiama alla gran parata Consigli e sugli sviluppi del calcio d'angolo i campani pareggiano con Armentoros più lesto di tutti a mettere il piede sul tiro-cross di Ciciretti. Nel recupero un intervento sciagurato di Costa regala un rigore al Sassuolo che Berardi, però spedisce sulla traversa.

Il Benevento fa tredici. Oggi il gol ammazza gambe di Peluso arrivato al 94′.

Brignoli; Letizia, Antei, Costa, Di Chiara; Chibsah (68′ Venuti), Viola, Cataldi; Ciciretti (91′ Lazaar), Armenteros, D'Alessandro (60′ Parigini).

Sassuolo (4-3-3): Consigli; Gazzola, Acerbi, Cannavaro, Peluso; Missiroli, Magnanelli (90' Falcinelli) Biondini (61' Sensi) Ragusa (72' Berardi), Matri, Politano.


Popolare

COLLEGARE