Gentiloni: "L'economia italiana si è rimessa in moto, non va strozzata"

Si tratta "di una sacrosanta richiesta" anche se "deve essere una rivendicazione di protagonismo nella solidarietà e non di separazione". "Date un esempio meraviglioso - ha aggiunto - e fate quello che credo nel corso della vita dovrebbero fare tutte le persone di buona volontà". La discussione non può trasformarsi in una nuvola di segnali di fumo, che non aiuterebbe. E ha chiesto che la manovra sia "snella e mirata, concentrata su alcuni obiettivi". "Bisogna concentrare le misure su alcuni fondamentali assi che il Parlamento e il governo devono indicare", ha spiegato.

Di una cosa siamo certi: siamo fuori dalla più grande crisi economica del dopoguerra, e questo è merito del lavoro, delle famiglie e delle imprese. Questo risultato è merito "del lavoro delle imprese, delle famiglie, dei nostri territori".

"L'economia italiana ha un percorso, una strada molto accidentata, è andata indietro". Ora dobbiamo avere l'onesta di riconoscere che quelle speranze sono in bilico. Oltre 13 milioni di documenti sottratti a due società che forniscono servizi finanziari in paesi off shore sono stati inviati al giornale tedesco Suddeutsche Zeitung, che li ha condivisi con l'ICIJ e altre testate di tutto il mondo. "Non alziamo muri e non chiudiamo porti, ma lavoriamo per sottrarre i flussi ai criminali", ha aggiunto il premier. Il presidente del Consiglio ha parlato anche "della sfida, che è la quarta rivoluzione industriale", e ha sottolineato come oggi esista una "élite digitale, cosmopolita e senza terra".


Popolare

COLLEGARE