Francia, rubato un quadro di De Chirico di valore "inestimabile"

Per la cronaca alcuni quotidiani, tra cui anche italiani, hanno dato la notizia parlando di una tela dal "valore inestimabile". La "Composizione con autoritratto" del 1926 appartenente al Museo di Belle Arti di Beziers, nel sud della Francia, è stata rubata; lo riferiscono fonti giudiziarie.

La tela faceva parte della collezione privata di Jean Moulin, eroe della resistenza francese durante la Seconda Guerra Mondiale, e nato proprio a Béziers.

Il furto risale a giovedì scorso 16 novembre. Oltre al quadro di Giorgio de Chirico, la collezione di Jean Moulin include opere di Soutine, Raoul Dufy, Krémègne o Suzanne Valadon, tutte rimaste al loro posto. E però, scrive il quotidiano locale Le Midi Libre, in assenza di strumenti di videosorveglianza all'interno e nei dintorni del museo, ritrovare i ladri non sarà facile. Il sindaco Robert Ménard, fondatore di Reporters sans frontières, eletto al municipio con il sostegno del Front National, ha sporto denuncia.


Popolare

COLLEGARE