Exit poll, è testa a testa Musumeci - Cancelleri

Secondo la rilevazione all'uscita dai seggi, che ha coinvolto 4.442 persone, il candidato del centrodestra Nello Musumeci è avanti con il 35-39 per cento, seguito dal candidato governatore dei 5 stelle Giancarlo Cancelleri che si attesterebbe al 33-37 per cento.

Ma nella notte tutto può succedere. Le votazioni si svolgono dalle ore 8 alle ore 22 e le operazioni di scrutinio avranno inizio a partire dalle ore 8 di lunedì 6 novembre. "Se qualcuno volesse fare il furbo avrebbe maggiori opportunità".

La circoscrizione di Agrigento chiude alle h 22.00 con un'affluenza del 30,19%. Il candidato della sinistra, Claudio Fava, sarebbe tra il 7% e l'11% per cento. La possibilità di un sorpasso di marca grillina è avvalorata dal margine d'errore riguardante la percentuale assegnata a Cancelleri, che secondo l'istituto di sondaggi di Fabrizio Masia oscilla tra il 34 e un picco del 37%. Hanno votato 1973 elettori su 3786, di cui 995 uomini e 978 donne. Sulla stessa scia anche il coordinatore del Pd, Lorenzo Guerini, che ha dichiarato: "Se i risultati confermeranno gli exit poll di stasera ci troveremmo davanti a una sconfitta tanto annunciata da tempo quanto netta e indiscutibile". "Verificheremo i risultati finali anche delle liste e dei candidati ma certo la sfida gentile che Fabrizio Micari ha generosamente lanciato con impegno, competenza e coraggio non è bastata per vincere le elezioni siciliane". Musumeci sarebbe compreso tra il 36,5 e il 40,5 per cento; Cancelleri tra il 33,5 e il 37,5 per cento; Micari confermato tra il 16 e il 20 per cento; Fava tra il 6 e il 9 per cento; La Rosa tra lo zero e il due per cento. "Quando si deve ragionare sui numeri bisogna farlo su dati reali". "Adesso ce la giochiamo e speriamo di coronare un sogno e liberare la Sicilia da una pessima amministrazione". Matteo Salvini e Giorgia Meloni rompono però subito gli indugi. "Abbiamo ridato al centrodestra un progetto serio di governo e una possibilità di vittoria".


Popolare

COLLEGARE