Disney: vicinissima all'acquisizione del gruppo FOX?

Disney potrebbe dunque aggiungere ai suoi asset lo studio cinematografico della Fox e anche tutto il reparto di produzioni televisive, mentre non sarebbe interessata ai canali tv del gruppo in quanto tali. In questo modo non ci sarebbero solo i grandi franchise (come ad esempio Star Wars) o i film targati Disney Pixar, o le pellicole di casa Marvel, ma anche - per fare un esempio - gli X Men, i cui diritti al momento sono della Fox e non di Disney. Le cifre sull'eventuale intesa non sono ancora note agli addetti ai lavori, ma intanto c'è da registrare il gran balzo in avanti a Wall Street sia della Disney (+ 2 %), che della 21st Century Fox (+ 9,9 %).

Inoltre la major è pronta a dichiarare guerra a Netflix nel mondo dello streaming: oltre ad aver annunciato due piattaforme, la prima di ESPN (legata al mondo dello sport) e la seconda di prodotti originali, vorrebbe aggiungere alla sua libreria tutte le produzioni FOX, per offrire un catalogo molto ampio agli utenti finali e poter competere con Netflix. La motivazione è legata alle normative antitrust. A Murdoch rimarrebbero infatti sono le news e lo sport.

La società di Rupert Murdoch con sede a New York accetterebbe di buon grado le avances della Disney anche per le difficoltà avute nell'acquisizione del pacchetto Sky plc. Le autorità britanniche hanno avanzato molti dubbi su questa operazione.

I rumors sulle trattative sono stati una doccia fredda per l'industria del media, colta alla sprovvista da una mossa audace di Fox. Per questo, Disney non toccherà Fox News, i canali Business né tanto meno le società locali di broadcasting affiliate alla Fox.

Stando a quanto riportato da CNCB, la Disney sarebbe impegnata in una serie di trattative con la 20th Century Fox per acquisire la divisione cinematografica della compagnia. L'eventualità di questa fusione dalle proporzioni epocali, in ogni caso, ieri ha fatto salire le azioni di entrambe le aziende in borsa.


Popolare

COLLEGARE