De Blasio riconquista New York grazie al voto degli afroamericani

La Casa Bianca ha confermato che il presidente degli Stati Uniti ha votato 'in absentia' alle municipali di New York, la sua citta'. De Blasio è il primo esponente democratico a ottenere un secondo mandato alla guida di New York negli ultimi 32 anni.

"L' America è un po' più giusta questa sera" ha poi tuonato De Blasio e non solo perché i democrat sono riusciti ad imporsi anche in stati come New Jersey e Virginia (dove la giornalista Danica Roem è risultata la prima transgender eletta in un congresso statale), ma anche per i temi affrontati da lui stesso in campagna elettorale ed in contrapposizione con le poltiche di Trump come: immigrazione, istruzione pubblica, la costruzione di case popolari, la ripresa economica e la fine della pratica dello "stop and frisk" colpiva soprattutto gli afroamericani.

Le brutte notizie per Trump è i repubblicani arrivano anche dal New Jesrsey è dalla Virginia. Con quasi tutte le schede scrutinate, Murphy ha ottenuto circa il 55,6% dei voti contro il 42,5% di Guadagno. Trump ha criticato uno dei candidati governatori sconfitti: "Gillespie non ha abbracciato me e ciò che rappresento". Non dimenticate: "i repubblicani hanno vinto quattro seggi alla Camera su quattro, e con l'economia che produce cifre record continueremo a vincere, anche piu' di prima!".

Anche se lo spoglio non è ancora stato completato, fermo attualmente al 97%, ben il 66.1% degli elettori lo ha scelto come sindaco della grande mela, rispetto al 28,1% della rivale repubblicana Nicole Malliotakis.

Ma la sconfitta a New York è soltanto una dell'amara sconfitta che ha docuto incassare il presidente repubblicano Donald Trump alle elezioni locali che si sono tenute in diversi Stati e città e considerate un test sulla sua popolarità a un anno esatto dalla sua elezione alla Casa Bianca. "Cari amici abbiamo fatto la storia oggi". Tra gli applausi dei suoi sostenitori, al Brooklyn Museum, De Blasio, italo-americano di 56 anni, ha aggiunto: "Noi difenderemo il sistema sanitario".

Spicca quella di Ralph Northamm in Virginia contro il repubblicano Ed Gillespie.


Popolare

COLLEGARE