Corea del Nord spietata, è la fine di tutto

"Nessuno, nessun dittatore, nessun regime ... dovrebbe sottovalutare la determinazione americana", ha detto Trump durante il suo discorso. In una città blindata con il dispiegamento di almeno 18mila agenti di polizia, Trump, prima di dirigersi a cena insieme alle rispettive consorti Melania Trump e Akie Abe, ha aggiunto che tra gli argomenti di discussione ci saranno la situazione geopolitica in Corea del Nord e il commercio. Missili che erano comunque diretti in mare e che sarebbe stato difficile abbattere in quanto volavano ad un'altitudine elevata.

Dopo la visita in Giappone, Trump andrà in Corea del Sud l'8 novembre, poi in Cina, Vietnam e Filippine. Trump, secondo la ricostruzione, chiese spiegazioni a Tokyo sulla mancata azione in base a quello che disse quando incontrò o parlò al telefono coi leader del Sudest asiatico sulle misure da prendere contro la minaccia di Pyongyang. "È uno dei golfisti più forti in circolazione e sicuramente il più conosciuto nella storia del Giappone", aveva anticipato Trump ai giornalisti sull'Air Force One. "Trump - ha affermato il regime di Kim Jong-un - deve dare retta alle affermazioni di altri esperti statunitensi secondo cui dovrebbe tirarsi fuori dagli affari della penisola coreana".

Subito al golf. Nonostante le tensioni in Asia è stato comunque il campo di golf di Kasumigaseki, a nord di Tokyo, la prima tappa della visita del presidente americano per una partita con il premier nipponico Shinzo Abe e il campione professionista Hideki Matsuyama.

Nelle sue dichiarazioni il presidente Usa ha detto di voler negoziare un accordo di scambio "più equo" col Giappone che permetta di investire negli Usa e creare nuovi posti di lavoro.

A tema vi è la sicurezza dell'estremo oriente, con le crescenti minacce della Corea del Nord, ma anche il tentativo di riequilibrare la bilancia commerciale con i Paesi dell'Asia-Pacifico.

Quali sono le motivazioni del no di Trump?

.


Popolare

COLLEGARE