Conte: "Non basta essere il Chelsea, serve la rabbia della scorsa stagione"

Perdere così quanto fastidio da? Abbiamo avuto tanti infortunati. "Hanno dimostrato di volerci battere e hanno meritato la vittoria". Quali sono i problemi del Chelsea? Dobbiamo avere stabilità ed uscire da questo momento di alti e bassi. Serve la forza di cercare, insieme, di superarli anche se non sarà una cosa semplicemente.

Troppa leggerezza e poca cattiveria in campo al punto che qualcuno sostiene che il Chelsea non è una tipica squadra di Conte ma il tecnico italiano non ci sta: "Se l'allenatore sono io, le squadre sono sempre le mie e io devo metterci la faccia in tutto e per tutto". Rudiger si aspetta una atmosfera calda nel suo ex stadio: "La Roma è venuta allo Stamford Bridge e ha avuto più possesso palla di noi". Brutto il secondo tempo sotto tutti i punti di vista.

Sei scioccato da quello che è successo nel secondo tempo?

Sapevamo che la Roma avrebbe iniziato con intensità e dovevamo pareggiare, ma dopo 50 secondi siamo passati in svantaggio. La stampa britannica non risparmia le critiche nei confronti dei Blues: il Sun parla di "Conte umiliato" dalla lezione dei giallorossi, mentre l'Evening Standard parla di "duro risveglio per Conte mentre El Shaarawy splende". Ha qualche consiglio per lui? Non so cosa accadrà, loro sono una formazione di livello. "In questa stagione dobbiamo scavare profondamente per competere su tutti i fronti". Dobbiamo ancora trovare l'equilibrio e mantenere la mentalità di non concedere gol e mantenere la porta inviolata. Venire a giocare qui è sempre un piacere e anche un onore. Kanté si è allenato con noi. Domani è una gara importantissima, giochiamo in Champions contro una squadra forte e dovremo fare grande attenzione. "La Roma ha dimostrato di avere più fame, più voglia e ha meritato di vincere".

La squadra ha un po' mollato? "Dobbiamo pensare a guadagnarci la pagnotta".


Popolare

COLLEGARE