Brexit, possibile accordo tra Gb e Ue sul conto finanziario

Le posizioni di partenza nella trattativa erano molto distanti: Londra non intendeva pagare più di 40 miliardi di sterline, mentre secondo le indiscrezioni accetterebbe di versare nelle casse di Bruxelles tra i 53 e i 50 miliardi di sterline, ovvero tra i 60 e i 65 miliardi di euro, comprendenti tutte le pendenze, i prestiti, i conti non saldati e quanto dovuto per le pensioni e ogni altro obbligo finanziario che Londra si è assunta nei suoi 44 di permanenza nell'Union europea. La proposta sarebbe già stata comunicata a Bruxelles.

Sale la sterlina - La sterlina risale a 1,33 dollari dopo che il Daily Telegraph ha riferito di un accordo tra Londra e Ue sul conto del divorzio. "Sto lavorando per un accordo", ha aggiunto Barnier. Ma stanno aumentando le pressioni per raggiungere progressi sui colloqui sulla Brexit prima del decisivo vertice di metà dicembre, quando i leader europei stabiliranno se sono stati raggiunti progressi sufficienti su una prima serie di argomenti, per aprire negoziati su un futuro accordo commerciale tra Bruxelles e Londra.

Leave l'Unione Europea e così, in maniera irreversibile, gli inglesi hanno deciso di non voler far più parte dell'Europa, una decisione che certamente non cambierà le cose in un solo giorno, ma ci vorranno due anni perchè si completi l'intero processo di uscita dell'Inghilterra dall'Europa, con le conseguenze che, però, sono già visibili e seguiremo gli aggiornamenti in tempo reale dell'evoluzione su vita economica e politica europea che questa decisione implicherà.

Interrogato al riguardo, un portavoce del capo-negoziatore Ue, Michel Barnier, ha fatto sapere che non c'è alcun commento da parte europea. In entrambi i casi, si tratta di un importante passo in avanti rispetto alla cifra inizialmente offerta da Downing Street, ritenuta insufficienti dai negoziatori UE. "C'è un argomento su cui noi continuiamo il nostro lavoro, qualunque siano le dichiarazioni o le voci sulla stampa oggi, ed è quello degli impegni finanziari", ha dichiarato Barnier durante una conferenza a Berlino.


Popolare

COLLEGARE