Autopsia Riina,risposte entro 60 giorni

Il boss mafioso Totò Riina sarà sepolto nel cimitero comunale di Corleone dove già si trovano Michele Navarra, Luciano Liggio e le ceneri di Bernardo Provenzano. Difficilmente il nulla osta della Procura di Parma per il trasferimento della salma in Sicilia arriverà in giornata. Una certezza che non mitiga la tristezza nel constatare che in fondo, Riina, è morto da vincitore. "Anzi, Riina non ha mai ammazzato nessuno", gli fa eco un altro pensionato. "Credo proprio di si", ha risposto il medico legale. "Non vi voglio neanche vedere", ha detto sempre ai cronisti la vedova Ninetta, sorella minore di Calogero e Leoluca Bagarella, mentre Salvo, occhiali da sole e apparenza imperturbabile, le apriva la portiera di una Fiat Panda, per poi entrare con lei nella struttura ospedaliera dal retro. Operato due volte nelle scorse settimane, dopo l'ultimo intervento era entrato in coma.

"Faremo tutto il resto delle indagini e risponderemo entro 60 giorni al pm, il dottor Ausiello, rispetto ai quesiti che ci ha posto" è quanto ha dichiarato il medico legale Rosa Gaudio, nominato dalla Procura di Parma per l'autopsia sul corpo del boss corleonese, all'uscita dalla medicina legale. Sono diverse le troupe televisive che si recano nel paese d'origine del capo dei capi di Cosa Nostra per tastare la reazione della gente.


Popolare

COLLEGARE