Anche Spotify si aggiorna ed introduce il supporto ad iPhone X

Nelle settimane in cui l'iPhone X è effettivamente disponibile per l'acquisto (dagli store alle tariffe con iPhone incluso degli operatori telefonici), non mancano le critiche che, come di consueto, accompagnano l'uscita di ogni nuovo smartphone di casa Apple: il nuovo dispositivo borderless, nonostante il rinnovamento in termini di design e funzionalità, non è immune da ciò e non stiamo parlando solo del prezzo, anche se su questo aspetto sono stati in tanti a storcere il naso, tenendo conto anche dei livelli già alti della concorrenza.

In leggero ritardo rispetto al resto dei colleghi, l'app di Spotify si aggiorna e introduce il supporto al display di iPhone X. La restante parte ha continuato ed ancora continuano a soffrire dei problemi Bluetooth su iPhone X, senza riuscire in alcun modo a sbloccare la situazione. Nonostante le prestazioni eccezionali e i risultati benchmark ottimi, l'iPhone X potrebbe incorrere in piccoli lag qua e la: in linea generale sono poco percepibili e non intaccano in maniera evidente l'esperienza utente.

Non ci resta che attendere il rilascio di iOS 11.1.2 che risolverà quasi sicuramente il problema.

Durante la prova di questa funzione, Marques ha provato a coprire tutti i sensori della TrueDepth, lasciando libero soltanto l'obiettivo della fotocamera frontale FaceTime. Probabilmente, se si tiene coperto il sensore IR (insieme alla maschera di profondità) per diverso tempo, è probabile che il sistemi si degradi e non riconosca più il volto, ma senza questi due sensori, il risultato sarebbe stato molto più scadente. Non sappiamo se Spotify abbia corretto qualche bug o meno, in quanto non è presente alcun changelog.

Le segnalazioni di guasto finora sono 133, ma nulla esclude possano aumentare.


Popolare

COLLEGARE