Allan: "Scudetto? Presto per parlarne, ma siamo consapevoli"

Vogliamo che torni a darci una grande mano come stava facendo.

Ci vorrebbe un vero miracolo per la squadra partenopea nelle ultime due gare del girone per accedere alla fase successiva: il Napoli, infatti, dovrebbe vincere contro lo Shakhtar Donetsk, con un risultato migliore della sconfitta nell'andata, e il Feynoord, impresa non troppo difficile, ma soprattutto sperare che nell'ultima giornata il City di Guardiola non si accontenti della qualificazione già ottenuta e batta gli ucraini dello Shakhtar, secondi in classifica con 9 punti, per permettere al Napoli di raggiungerli a pari punti.

"Ora tocca a Mario Rui dimostrare di essere un giocatore da Napoli", sono le parole al Corriere del Mezzogionro di Giovanni Francini: "Era in uno stato di forma straordinario, sulla sinistra sembrava si giocasse a memoria con Insigne ed Hamsik".

Abbiamo perso con il City ma li abbiamo messi in grossa difficoltà, purtroppo abbiamo subito 2 reti da calcio da fermo e 2 in contropiede. "Abbiamo piena fiducia in lui". La Champions è un obiettivo importante per noi e la società, e ci terremmo ad andare avanti. "Vogliamo una grande prestazione". Cerco di svolgere alla lettera tutto ciò che mi dice il mister, ci sto riuscendo e questo mi spinge a fare sempre qualcosa in più. "Ora dobbiamo far stare tranquillo l'algerino e dare grande fiducia a Mario Rui che sarà chiamato a scendere in campo per rimpiazzarlo". Quando stiamo bene e ognuno dà una mano all'altro possiamo raggiungere obiettivi importanti. Ci sono Juve ed Inter ma anche Roma e Lazio sono vicine. "Non credo che il Napoli punterà sugli svincolati". "Ma deve crescere di condizione, al momento non è ancora pronto per giocare 90 minuti". "Chissà cosa ne pensa Sarri che spesso non usa fare nemmeno tre cambi a partita se non con minutaggi risibili che rendono impossibile per un giocatore l'integrazione negli schemi e nei ritmi di una squadra". Nel frattempo i suoi compagni dovranno continuare a lottare duramente su tutti i fronti, come ha confermato Allan.


Popolare

COLLEGARE