Addio a Ray Lovelock, star dei polizieschi anni '70

All'età di 67 anni si è spento questa mattina l'amato attore e cantante italiano Ray Lovelock a Trevi. "Aveva un tumore che ha combattuto coraggiosamente - ha dichiarato il fratello Andrea - ma negli ultimi due mesi le sue condizioni si erano aggravate". Nato a Roma da padre inglese, Ray Lovelock era famoso per i numerosi film di genere interpretati a cavallo degli anni '70 e '80. Per il resto del mondo l'attore della Piovra 5 e di Caterina e le sue figlie. Tra le sue principali apparizioni "Cassandra Crossing", "Uomini si nasce poliziotti si muore".

Il primo lavoro televisivo è stato La casa rossa, diretto da Luigi Perelli. Grandi dimostrazioni di amicizia sono arrivate anche dai colleghi della squadra di calcio Italiana Attori che qualche sabato fa ha organizzato, proprio in Umbria, una partita del cuore.

Altre fiction nelle quali recita sono "Turbo" e "Ricominciare", una soap opera. Nello stesso anno entra in Incantesimo (quarta, quinta e sesta stagione) in cui interpreta l'ex marito di Giovanna (Paola Pitagora) e nel 2004 appare in un episodio della quarta stagione di Don Matteo. Lovelock, lascia la moglie Gioia, la figlia Francesca Romana, il nipotino Thomas, i fratelli Michael e Andrea. I funerali si terranno l'11 novembre alle 14:30 al Duomo di Trevi. Da parte di "AppiOH" le più sentite condoglianze alla famiglia.


Popolare

COLLEGARE