Universiadi 2019, Tardelli sarà il referente del Coni

Molto soddisfatto il governatore Vincenzo De Luca: "È stata una scelta non facile aggiungere ai problemi della Campania quelli delle Universiadi".

Il video, pubblicato sul profilo Twitter del Coni, si conclude con una citazione di Stendhal: "Non dimenticherò né la via Toledo né tutti gli altri quartieri di Napoli; ai miei occhi è, senza nessun paragone, la città più bella dell'universo". Marco Tardelli il campione del mondo del 1982 sarà referente del Coni per le Universiadi 2019. "Giovani, cultura e sport, non potevamo chiedere di meglio - commenta il rettore Manfredi - e Napoli è un ponte naturale tra Occidente e Oriente del mondo". Abbiamo però acccttato la sfida.

Per l'organizzazione dell'Universiade 2019 "stiamo cercando di concentrare l'area del Villaggio sportivo nell'ambito del porto di Napoli, ospitando una parte dei 13mila atleti, circa 8mila, a bordo di 2-3 navi da crociera". De Luca dunque lancia la sfida dei tempi: inizieremo i lavori tra sei mesi, "quelli che servono per i bandi poi avremo un anno per concluderli bisognerà lavorare anche di notte, ci aspettiamo dalle Universiadi un ritorno di immagine. La Campania è ricca di arte e cultura immaginiamo questo grande movimento culturale costituito da migliaia di giovani per le nostre città".

Giovanni Malagò, presidente del CONI, ha parlato a margine della presentazione della trentesima edizione delle Universiadi che si terranno a Napoli nel 2019.

"Vogliamo dimostrare al mondo che anche l'Italia è in grado di organizzare eventi di questo tipo - ha dichiarato il Ministro Lotti - il Governo, insieme alla Regione Campania, ci ha creduto sin dall'inizio". "Questo non vuol dire che prima non eravamo convinti, ma era indispensabile che il Governo facesse sentire il suo supporto, visto che determina le coperture e i flussi finanziari, e che la Regione Campania sostenesse nel suo ruolo centrale l'evento".

"Il Coni non si occupa di costruire impianti, ci saranno persone deputate a questo -ha proseguito il numero uno dello sport italiano-". Poi c'era la necessità di una persona esterna, un uomo di sport, una persona pulita che sarà il nostro playmaker: Marco Tardelli.


Popolare

COLLEGARE