Unicredit, i dati preliminari dei primi 9 mesi del 2017

I ricavi, invece, sono in calo a 14,77 miliardi.

Unicredit poco mossa oggi a Piazza Affari con il mercato colto di sorpresa, più che dai conti del terzo trimestre, dal singolare svarione che ha costretto la banca a convocare un Cda notturno per sfornare in anticipo di circa due settimane i risultati finanziari al 30 settembre 2017. Il Margine Operativo Lordo si è attestato 1,83 miliardi, con una flessione del 3,3%, mentre il margine operativo netto è risultato pari a 1,23 miliardi, con un incremento del 34% sul terzo trimestre 2016, in seguito a una riduzione a 598 milioni delle rettifiche su credito (pari a 977 milioni nel terzo trimestre 2016).

Il preliminare sugli utili dei nove mesi di Unicredit sale a 4,67 miliardi di euro.

L'istituto guidato da Jean Pierre Mustier ha fatto registrare un risultato netto di 2,82 miliardi di euro, con un evidente miglioramento dovuto alla vendita di Pioneer, rispetto allo stesso periodo del 2016, che si chiuse a quota 945 milioni. Il CET1 ratio fully loaded è atteso essere superiore al 13,5% alla fine di settembre 2017.

Il periodo si è così chiuso con un utile netto di 4,67 miliardi di euro, risultato che si confronta con gli 1,77 miliardi ottenuti nel periodo gennaio-settembre dello scorso anno. Le colonne sono state rimosse. Infine, UniCredit conferma che i risultati finali consolidati del Gruppo saranno sottoposti all'approvazione al Consiglio di Amministrazione in data 8 novembre 2017 e pubblicati il 9 novembre 2017. Preso atto dell'errore, UniCredit ha immediatamente provveduto alla rimozione delle colonne contenenti i dati previsionali di cui non era prevista la pubblicazione.


Popolare

COLLEGARE