Torino: pioggia di aghi sui passanti da auto in corsa

Alcuni soggetti hanno aggredito i passanti lanciando degli aghi piuttosto grandi da auto a folle velocità.

Cinque persone sono rimaste ferite a Torino da proiettili "sparati" da un'auto di passaggio: si è trattato di un episodio avvenuto la scorsa settimana nel quartiere San Donato, un'area semicentrale del capoluogo piemontese. A riportarlo è il quotidiano La Stampa.

I "proiettili" erano lunghi una decina di centimetri e simili agli "sprotte", aghi utilizzati negli ospedali per le iniezioni peridurali. Nonostante ciò, l'affluenza al pronto soccorso dell'ospedale Martini e le chiamate al centralino del 118 sono state numerose. Le persone ferite fortunatamente non sono gravi feriti non sono gravi perché l'ago, generalmente, non può provocare lesioni preoccupanti. Ma avrebbe potuto centrare gli occhi: "In questo caso, spiegano i medici, i guai sarebbero stati decisamente più seri". Ora tra gli abitanti si sta diffondendo la paura.

Resta la preoccupazione per un gesto che, anche se ha provocato solo lievi ferite, avrebbe potuto avere anche conseguenze peggiori: per sparare gli aghi potrebbe essere stato infatti usato un fucile ad aria compressa, oppure una sparachiodi modificata. Si pensava addirittura che potesse trattarsi di un untore con fini terroristici. Per fortuna, gli esami lo hanno escluso e questo sembra rafforzare la tesi della bravata e non di un'azione premeditata, allo scopo di fare molto male. Al momento non si sono verificati episodi analoghi nei giorni successivi.


Popolare

COLLEGARE