Successo assoluto per i preordini dell'iPhone X, ecco i primi riscontri

Il video è stato girato dalla figlia, Brooke Amelia Peterson, nel bar della sede di Cupertino. A proposito di innovazione, quella più importante, ovvero il riconoscimento facciale dell'identità, è stato uno dei motivi che ha rallentato la produzione dell'iPhone X: Apple infatti ha avuto difficoltà di produzione ed assemblaggio delle lenti e dei laser destinati al complesso sistema di riconoscimento facciale, ecco perché si sono contati "solamente" 3 milioni di dispositivi messi a disposizione per il mercato italiano. "Quando si lavora per Apple, non importa quanto una persona sia valida, se infrangi una regola vieni allontanato", racconta, "Nono sono arrabbiata con Apple, non intendo smettere di acquistare i suoi prodotti". E la notizia è arrivata ai vertici dell'azienda che ha deciso di licenziare il padre della ragazza per aver svelato al pubblico segreti dello smartphone non ancora in commercio.

Risulta che Apple abbia chiesto alla Peterson di rimuovere il video originale da Youtube, ma è stato troppo tardi in quanto il contenuto si era ormai diffuso nel web diventando virale.

Quando poi, una volta arrivata a casa, ha postato il video si è scatenato il finimondo. "Sono in vigore regole per la sicurezza e la felicità dei lavoratori, e mio padre si assume la completa responsabilità di ciò che ha fatto".

Una cosa talmente assurda al punto che sono in molti a dubitare. realtà o pubblicità? "Dovevano fare quello che hanno fatto". Le caratteristiche principali dell'iPhone X sono il display senza cornice e la tecnologia di riconoscimento facciale chiamata Face ID. Secondo l'azienda, "l'ingegnere, che si occupava della parte radio e circuiti wireless di iPhone, ha violato le regole che vietano ai dipendenti di filmare prodotti non ancora in vendita all'interno del campus".


Popolare

COLLEGARE