Per lunedì si prevede l'arrivo dell'uragano Ophelia in Europa

Ophelia è un uragano insolito, perché si è formato più a nord di dove in genere si formano questi cicloni di tipo tropicale.

Nello specifico si prevede che colpirà prima le coste del Portogallo e della Spagna per poi salire in Gran Bretagna. La Spagna finora è stata raggiunta da due tempeste tropicali: una nel 1842 e l'altra nel 2005, dall'uragano Vince, che si placò però subito prima.

Ci sono pericoli di danni a persone o cose in tutte le terre emerse toccate dall'uragano, hanno avvisato dal National Hurricane Center e anche la climatologa Marina Baldi dell'Ibimet-Cnr assicura che "se l'intensità e la direzione dell'uragano saranno confermate" ci sarà pericolo sia per la popolazione che per gli edifici.

Dopo i disastri provocati dagli uragani Irma e Harvey, questa volta è l'Europa ad avere paura.

Ophelia è ora un uragano piuttosto intenso che si trova in prossimità delle Isole Azzorre, a Ovest del Portogallo.

Nell'Atlantico c'è una tempesta tropicale, chiamata Ophelia, che si è trasformata nelle ultime ore in un uragano di categoria 1 e che, invece di seguire il consueto percorso verso i Caraibi, si sta dirigendo a nord-est, in direzione dell'Europa.

Gli uragani, come le tempeste tropicali, acquistano forza dal calore del mare. In particolare sabato dovrebbe arrivare sulle Azzorre e sabato sera sull'Irlanda. La cosiddetta 'ottobrata', ovvero temperature sopra la media e una lunga fase di tempo stabile senza piogge, prosegue e addirittura nel weekend e all'inizio della prossima settimana si annunciano picchi oltre i 25 gradi. "Attenzione alle marcate escursioni termiche con la notte, quando le temperature minime potranno comunque scendere sotto i 12-13°C sulle aree interne specie del Centronord".


Popolare

COLLEGARE