Mps torna in borsa: l'ok della Consob

Il titolo Monte dei Paschi di Siena tornerà da domani ad essere quotato a Piazza Affari dopo la revoca da parte della Consob della delibera del 23 dicembre 2016 che aveva stabilito la sospensione temporanea delle negoziazioni. Proprio stamattina la banca senese ha annunciato di avere ricevuto il nulla osta da parte dell'istituto di vigilanza guidato da Vegas al documento di registrazione, alla nota informativa e alla nota di sintesi relative all'ammissione a quotazione sul Mta di Borsa Italiana alle azioni ordinarie di Mps.

In particolare, le Nuove Azioni sono state emesse il 1° agosto 2017, a seguito dell'adozione delle misure di ripartizione degli oneri (il 'Burden Sharing'), e il 3 agosto 2017, a seguito dell'aumento di capitale sottoscritto dal Ministero dell'Economia e delle Finanze.

Nel frattempo il gruppo bancario guidato da Morelli ha fatto sapere che il resoconto intermedio di gestione relativo al terzo trimestre non sarà sottoposto all'approvazione del Consiglio di amministrazione il prossimo 27 ottobre ma sarà in calendario il prossimo 7 novembre. Per la conversione in bond senior delle azioni di Mps derivanti dalla conversione dei subordinati, il periodo di adesione andrà al 30 ottobre al 17 novembre. La data in cui avverrà il regolamento dell'Offerta sarà il 24 novembre 2017. Per quel che riguarda il capitale sociale, al momento "rimane di ammontare complessivo invariato rispetto a quanto comunicato il 10 agosto 2017, ossia pari a 15.692.799.350,97 di euro, e risulta composto da 1.140.290.072 azioni ordinarie".


Popolare

COLLEGARE