MPS, morte Rossi: "a Siena tutti sanno che non fu suicidio"

Secondo Piccini, il banchiere morto per la sua cultura e per la sua vita non avrebbe mai potuto togliersi la vita, specie così: non solo, "aveva ferite compatibili con una colluttazione, dalla finestra è caduto in modo innaturale e il suo orologio pare sia stato gettato giù mezz'ora dopo, sette fazzoletti sporchi di sangue sono stati trovati nel suo studio senza che nessuno abbia analizzato il dna e adesso sono stati distrutti".

"C'è una villa fra Siena e Arezzo - ha detto l'ex sindaco alle Iene - e c'è una villa al mare, dove facevano i festini".

Non sapeva di essere registrato quando ha espresso le proprie perplessità sulle circostanze attorno al suicidio del capo comunicazione di banca Mps David Rossi. Sono al centro dell'attenzione, mio malgrado. E soprattuto sanno che David Rossi non si è ucciso, ma è stato assassinato. Parole che nel tardo pomeriggio di ieri hanno provocato la dura reazione del procuratore della Repubblica di Siena, Salvatore Vitello, che in una nota ha annunciato di aver trasmesso la registrazione della trasmissione alla procura di Genova, "cui spetta ogni competenza in merito trattandosi di accuse penali rivolte ai magistrati degli uffici di Siena". Lei pensi che nel 2013 durante un'assemblea del Monte dei Paschi un consigliere comunale parlò pubblicamente di personaggi orgiastici e pervertiti", spiega ai colleghi del Corriere l'ex sindaco della città toscana, prima di aggiungere come "Io so soltanto che, appena due giorni prima di morire, David mandò un messaggio a un alto dirigente di Monte dei Paschi avvertendolo che avrebbe raccontato tutto ai magistrati. Le anomalie ci sono, è inevitabile. Ma, aggiunge, "è assolutamente inaccettabile la sistematica delegittimazione" dei magistrati che hanno seguito le indagini e che hanno portato per due volte a riconoscere come prevalente l'ipotesi del suicidio. Aveva chiamato l'anziana madre dicendole che stava arrivando, così come la moglie. Ma uno che gestisce 54, 50 milioni di euro in 4 anni, ma ti rendi conto di quanti sono? "Le motivazioni sono ancora più deboli di quelle dell'omicidio", spiega ancora Piccini.


Popolare

COLLEGARE