Mertens: "Sono rimasto a Napoli per vincere"

Dries Mertens ha parlato ai microfoni del portale belga RTBF. Senza contare l'alto coefficiente tecnico del belga, che senza ombra di dubbio fornisce un apporto fondamentale al bel gioco espresso dai partenopei e grazie al quale il club di De Laurentis sta stupendo tutti. Sono felice della mia situazione a Napoli, lavoro ogni giorno e voglio continuare così.

"Ho cambiato il mio modo di giocare, sono contento di star continuando a segnare ma dipende anche dalla squadra". Tutti gli allenatori vogliono questo perché la stagione è pesante, ci sono un sacco di partite e riposiamo molto poco e abbiamo già subito un gravissimo infortunio nella nostra squadra (Milik - ndr -).

Maradona? Il paragone mi fa piacere, ma resto con i piedi per terra. "Per me non c'e' problema, ma ci sono tanti altri giocatori che possono ricoprire quel ruolo, io mi metto a disposizione del mister", spiega il napoletano mentre Sarri si augura che non giochi. Approfitto di questo momento e spero che duri il più a lungo possibile. A Napoli abbiamo un progetto in cui crediamo, sentiamo che possiamo puntare allo scudetto e che possiamo fare grandi cose anche se ci sono diverse contendenti. Dobbiamo sognare e speriamo che il titolo arrivi.


Popolare

COLLEGARE