Marco Predolin accusa i concorrenti del Gf Vip: "Tutti finti"

"Ne ho parlato con gli avvocati" - rivela Predolin.

Marco Predolin torna sulla sua eliminazione dal GFVip: "Io non sono un bestemmiatore, lo scriva".

Marco Predolin non riesce proprio a fare tesoro degli errori commessi, continuando ad esprimersi in modo più che criticabile all'interno delle trasmissioni televisive nelle quali viene invitato.

"Ho sbagliato. Ho scelto la realtà, ho scelto di essere Predolin". Insomma a gran voce Predolin ha ripetuto quanto già detto a Verissimo e a Domenica Live: " Non dico bestemmie e non sono omofobo".

Ho avuto un periodo di difficoltà economica, sono padre di due ragazze e ringrazio la mia ex moglie Cristina che in quel momento mi ha dato una mano in tutti i sensi. "Io mi sono mostrato nudo".

Non manca una citazione di Freud in questa appassionata difesa di quanti ammettono di avvertire dentro di sé il male oscuro: "L'uomo normale è un po' depresso e ha degli sprazzi di felicità". Forse avrei dovuto fingere come fa la maggior parte dei concorrenti rimasti in gara. Sono davvero tutti finiti? Durante la puntata Predolin si è scagliato duramente contro Morena Funari, opinionista a Pomeriggio 5. Si è mai visto qualcuno essere nominato per una merendina? "Ma ieri con me rideva di gusto quando ironizzavo su Cristiano". Lo bacia perché era in nomination.

Non fa niente per rendersi simpatica agli inquilini, anzi stuzzica e a volte ha fatto emergere, volontariamente o involontariamente, questo non lo sappiamo, il lato peggiore di Jeremias Rodriguez che l'ha chiamata "depressa di m..." salvo poi ritirare, all'inizio della serata tutte le cattiverie dette in precedenza.

Carmen si dice profondamente ferita da alcuni degli atteggiamenti che i suoi coinquilini hanno tenuto nella Casa.

Carmen ha lasciato la Casa del Gf Vip tra gli applausi e, anche una volta fuori, non smette di rendere pubblici i suoi pensieri senza filtri che ne guasterebbero la genuinità. I suoi fan sono stati molto felici nel vederlo. Hanno usato quella storia come una scusa, così come mi ha raccontato la stessa Simona Izzo.


Popolare

COLLEGARE