Marcia su Roma: Fn, il 28 in piazza

"Con le motivazioni da me già espresse in Parlamento nella seduta del 20 settembre - comunica in una nota - ho già dato indicazioni al Questore di Roma di non concedere l'autorizzazione per la manifestazione promossa da Forza Nuova a Roma il prossimo 28 ottobre".

Intanto il ministro dell'Interno Marco Minniti ha ribadito la sua ferma opposizione all'evento. Qualora la manifestazione dovesse essere convocata, le autorità provinciali di pubblica sicurezza effettueranno le valutazioni necessarie tenendone conto. In passato Forza Nuova aveva collaborato con formazioni di centrodestra quali Alternativa Sociale di Alessandra Mussoli e coalizioni locali di partiti dell'allora Casa della Libertà. Il luogo del ritrovo, si legge sull'account Facebook, sarà il Palalottomatica (EUR), in piazzale Pier Luigi Nervi, presso la fermata metro B 'EUR Palasport'. La Questura sta valutando la richiesta di un corteo all'Eur da parte di Forza Nuova alle ore 16 del 28 ottobre. Gli organizzatori, inoltre, hanno presentato il preavviso in Questura. In questi giorni si chiede al ministro Minniti di intervenire, ma su che cosa? "Se vi posso dire la mia, la marcia su Roma non ci sarà".

La Marcia su Roma, cui si ispira il corteo promosso da Forza Nuova, si tenne esattamente il 28 ottobre del 1922 e aprì la strada alla nascita dello stato fascista del Duce Benito Mussolini, a capo del governo per oltre vent'anni.

Pronta la condanna totale dell'ANPI, l'associazione nazionale dei partigiani: "Lo Stato antifascista deve intervenire per bloccare la marcia su Roma". Come anticipato dall'agenzia Askanews lo scorso 27 settembre, gli organizzatori hanno modificato lo slogan dell'iniziativa, che sarà "Tutto per la Patria", anche se l'originario "Marcia dei patrioti" (che appunto richiamava la marcia fascista) rimane sullo sfondo ed è ampiamente utilizzato da Forza Nuova per promuovere la mobilitazione e uno degli hashtag utilizzati è proprio #MARCIADEIPATRIOTI.


Popolare

COLLEGARE