L'inter ferma il Napoli

L'Inter ferma la corsa del Napoli che finora le aveva vinte tutte in campionato, ma che questa volta si deve accontentare dello 0-0 al San Paolo contro quella che al momento è la seconda forza del torneo. Il pericolo più grande della prima frazione è sicuramente creato dal Napoli, al 21′: Mertens calcia forte e preciso dal limite dell'area sul palo di Handanovic, il portiere è rapido a distendersi e bloccare. L'unica certezza è che il Napoli ha da recriminare per non aver conquistato i tre punti e che l'Inter ha saputo solo difendersi (Handanovic migliore in campo).

Insomma Maurizio Sarri e Luciano Spalletti hanno vissuto la partita che avevano preparato e i tifosi del Napoli hanno potuto osservare un'altra ottima prova della propria squadra.

Sarri arrivato allo scontro col dubbio Insigne, alla fine ha visto "Lorenzo il Magnifico" in campo, ma a nulla è servito perché i partenopei si sono schiantati sulla 'grande Muraglia cinese', costruita da Spalletti.

46′ Comincia il secondo tempo! Si ferma il Napoli dopo 8 vittorie consecutive, per l'Inter è un ulteriore passo in avanti sotto tutti gli aspetti. Nessun cambio nella ripresa e nerazzurri subito pericolosi con una triangolazione Vecino-Icardi-Vecino disinnescata da Albiol sulla linea di porta. Tenta anche Insigne anche se il tiro è poco preciso. Hamsik s'inventa un lancio geniale per Insigne, il cui colpo di testa è debole per Handanovic.

José Maria Callejon prima del match con l'Inter è intervenuto ai microfoni di Premium Sport: "E' vero che dopo la sconfitta c'è un po' di rabbia, ma è vero anche che abbiamo giocato con una squadra fortissima". Anche la difesa ha dunque contribuito in maniera decisiva alla conquista del primato in classifica, che adesso dovrà essere difeso nel turno infrasettimanale contro il Genoa, a Marassi. Il Napoli non ha la solita lucidità, probabilmente accusa la stanchezza della Champions e si fa irretire da un'Inter volenterosa e determinata che merita il pareggio.

NAPOLI (4-3-3): Reina; Hysaj, Albiol, Koulibaly, Ghoulam; Allan (30′ st Rog), Jorginho, Hamsik (26′ st Zielinski); Callejon, Mertens, Insigne (34′ st Ounas).

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D'Ambrosio, Miranda, Skriniar, Nagatomo; Vecino, Gagliardini; Candreva (38′ st Cancelo ), Borja Valero (26′ st Joao Mario ), Perisic; Icardi (42′ st Eder ).


Popolare

COLLEGARE