IOS 11 e quella funzionalità che non disattiva Wi-fi e Bluetooth

A due settimane dal lancio, e nonostante i numerosi problemi e bug segnalati dagli utenti, iOS 11 è già presente sul 38,5% dei dispositivi iOS attivi a livello mondiale, secondo i dati della società Mixpanel.

I consigli che vi diamo non sono trucchi incredibili da eseguire ma sono semplici consigli che vi aiuteranno a velocizzare il vostro iPhone o iPad dopo l'aggiornamento ad iOS 11. Quali sono i fattori che potrebbero aver frenato l'utenza?

Sicuramente il rivelarsi dei problemi a molte app e dei problemi alla batteria ha frenato molti utenti.

La settimana scorsa Apple ha rilasciato la prima versione beta di iOS 11.1 e ha eliminato il bug con un semplice aggiornamento software, per poi accelerare la correzione dei problemi e rilasciare un ulteriore update, iOS 11.0.2, in modo da non prolungare troppo l'attesa di iOS 11.1. Oppure si può tornare indietro a iOS 10.3.3 scaricandone il downgrade. Questa soluzione ha il vantaggio di tornare ad un sistema operativo rodato, ma ha anche lo svantaggio di non poter usare i backup fatti con iOS 11.

A differenza di Android, Apple progetta il proprio hardware e utilizza una piattaforma proprietaria, quindi quando rilascia un aggiornamento software vale per tutti i suoi dispositivi a cui è rivolto, non ci sono operatori o altri produttori intermediari. In alcuni casi il problema viene risolto con un riavvio. L'utente non si accorge di nulla durante l'aggiornamento, l'iPhone parte correttamente aggiornato alla nuova versione, ma basta un file che non si è sovrascritto o un file rimasto in una cartella per creare disguidi davvero difficili, anche per Apple, da identificare.

Dopo l'aggiornamento ad iOS 11 però andare dal cinese di fiducia non è una scelta saggia, sopratutto se si parla di display e touch.


Popolare

COLLEGARE