Il segreto della Lazio? Inzaghi dispone di 22 titolari

Oggi la vigilia di campionato. Domani affrontiamo una squadra che ha appena cambiato allenatore, quindi avrà molti stimoli. "Servirà una partita da vera Lazio". "Se sono cambiati i nostri obiettivi?". Ma il difficile viene adesso, la squadra è stata brava perché abbiamo cambiato diversi giocatori e non si è snaturata. Anche lo scorso anno aveva fatto benissimo.

"Adesso se ne parla di questa squadra che ha fatto due mesi e mezzo magnifici".

"L'ho detto dopo Torino e Nizza, l'ambiente è fantastico. E poi c'è Barella che si può adattare".

Lukaku come sta? Bastos? La formazione? Mi prendo un giorno di tempo, Milinkovic ha preso una brutta botta, Lulic ha preso una distorsione alla caviglia, Radu non ha mai tirato il fiato. "Deciderò con serenità dopo l'allenamento di domattina". Lopez nella conferenza stampa di presentazione ha parlato chiaro: vuole vedere una squadra combattiva e coraggiosa, che esprima il suo gioco nelle ultime settimane rimasto nel novero delle buone intenzioni.

LA MATURITA' - "Sono stati bravi, ero molto fiducioso per come li ho ritrovati". "La rosa è molto lunga, devo fare costantemente delle scelte, ma i miei uomini sono maturi". Le squadre ci aspetteranno ancora di più. Sono 21 i giocatori del Cagliari che prenderanno parte alla trasferta dell'Olimpico, tra loro anche Rafael che però ha svolto ancora lavoro differenziato: a rischio la sua presenza tra i pali, dubbio che verrà sciolto solo domani. Contro il Napoli ce la siamo giocata alla pari. "L'Inter, non avendo la partita infrasettimanale, ha un vantaggio rispetto alle altre". "Questo gruppo ha entusiasmo ed è unito", ha aggiunto Inzaghi. Quest'anno sta dimostrando ancora di più di essere un professionista esemplare. Quattro campionati più tardi, il 25 gennaio del 2009, nuovo scontro e nuova vittoria all'Olimpico per Diego e il Casteddu, spietati nel mettere in atto la più fredda delle vendette e nell'infliggere alla Lazio un rotondo 4-1, lo stesso punteggio con cui all'andata i biancocelesti avevano espugnato il Sant'Elia. Il Cagliari è una squadra di quantità e qualità.

Felipe Anderson. "Manca poco al suo rientro in gruppo".


Popolare

COLLEGARE