Diawara: "Felice per il primo gol ma ora testa all'Inter"

Il belga d'altronde nel primo tempo aveva già avuto la sua occasione dal dischetto ma si era fatto parare il rigore da Ederson, complice forse anche l'emozione. "Con il Manchester potevamo fare meglio, specie in avvio". Dopo 30' abbiamo preso in mano la partita. Indubbiamente, se Mertens avesse segnato su rigore, la partita sarebbe cambiata. La sfida di ritorno? "Vogliamo superare questo turno di Champions League". "Abbiamo giocato solo ottogare, ma negli scontri diretti in palio ci sono punti più pesanti".

Il centrocampista ex Bologna ha poi parlato della sua prima rete da professionista: "Per segnare il mio primo gol ho scelto una notte speciale, di fronte ad un grande pubblico". Assolutamente no! Vogliamo vincere tutte le partite.

"Ma Nino non aver paura di sbagliare un calcio di rigore, non è mica da questi particolari che si giudica un giocatore".

Resta attualmente accantonata invece la soluzione Hamsik, che potrebbe però ripresentarsi sul dischetto nel corso della stagione: il capitano del Napoli non attraversa il suo miglior momento e dal punto di vista mentale Sarri non lo considera pronto per un gesto tecnico che invece richiede grande tranquillità e freddezza. Da non sottovalutare il fattore San Paolo: "Ci dà tanta carica - ha dichiarato Diawara -". Ed infine, il sogno scudetto: "Sarebbe una cosa spettacolare, sia per i vent'anni sia perché arriverebbe a Napoli". Capitolo campionato. "Fa piacere essere in testa - risponde Diawara - ma dobbiamo mantenere questo livello per rimanerci".


Popolare

COLLEGARE