Dal CdM ok a decreto fiscale

Nel decreto fiscale collegato alla manovra, approvato salvo intese dal Consiglio dei ministri, c'è la norma anti scalate.

Tra le principali novità in arrivo, la riapertura della rottamazione delle cartelle Equitalia e la cartolarizzazione dei crediti fiscali. Approvata anche la proroga del prestito ponte per Alitalia.

Da alcune fonti autorevoli pare che la rottamazione bis dovrebbe riguardare le cartelle della riscossione inviate fino a giugno 2017.

A cosa serve una proroga della rottamazione delle cartelle Equitalia?

LA LEGGE DI BILANCIO - Se oggi è il giorno del decreto fiscale, la Legge di Bilancio dovrebbe invece approdare sul tavolo del governo lunedì, anche se qualcuno adombra la possibilità di un via libera già domenica sera. Sarà possibile inoltre procedere con la rottamazione delle cartelle esattoriali ricevute sino a settembre 2017, con un piano di 5 rate da saldare entro febbraio 2019. Con il decreto vengono inoltre sospesi i termini dei versamenti e degli adempimenti tributari nei confronti delle persone fisiche residenti e delle imprese che hanno la sede legale a Livorno e nei comuni colpiti dall'alluvione del 9 e 10 settembre. Assente il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan, a Washington per l'assemblea annuale del Fmi. E' esteso sino al 30 aprile 2018 il termine per l'espletamento delle procedure di cessione dei complessi aziendali facenti capo ad Alitalia e delle altre società del medesimo gruppo in amministrazione straordinaria, che sono in corso di svolgimento. Nella norma si prevede l'autorizzazione ad assumere, a partire dal primo dicembre, 137 unità nei carabinieri, 123 per la polizia di stato e 48 per la polizia penitenziaria.

- MIGRANTI: Per attuare gli accordi in materia di immigrazione, e' previsto l'invio all'estero di personale appartenente alla carriera prefettizia.

Un'iniezione di liquidità per le piccole e medie imprese che vedranno arrivare 550 milioni di euro.

IMPRESE IN CRISI - Nell'ambito del fondo per la crescita sostenibile è istituito uno specifico stanziamento destinato all'erogazione di finanziamenti in favore di imprese di grande dimensione che presentano rilevanti difficoltà finanziarie ai fini della continuazione delle attività produttive e del mantenimento dei livelli occupazionali.

- BAGNOLI E MATERA: Nuove risorse per la bonifica e il rilancio di Bagnoli (164 mln per il 2017) e per la rigenerazione urbana di Matera (3 mln). Autorizzata, infine, la spesa di 32,5 milioni di euro da destinare all'Ospedale pediatrico Bambino Gesu' (9 milioni), alla Fondazione Irccs Santa Lucia (11 milioni) e del Centro Nazionale di Adroterapia Oncologica (12,5 milioni).


Popolare

COLLEGARE