Biglia male perché giocava infortunato, il bollettino medico del Milan

I due protagonisti in questione sono Lucas Biglia e Leonardo Bonucci, fino ad ora molto al di sotto delle loro reali possibilità. Le motivazione che via via mi sono trovato ad addurre a parziale giustificazione di un rendimento oggettivamente insufficiente del centrocampista argentino sono state sia di carattere tattico (la squadra manca della benchè minima idea di gioco e in questi casi il primo a risentirne è il regista chiamato a creare dal nulla degli schemi di gioco che non esistono), ma soprattutto di natura fisica.

Il medico sociale del Milan, Giancarlo Melegati nel suo consueto bollettino proveniente dall'infermeria rossonera ha parlato dell'infortunio di Lucas Biglia, infiammazione al tendine rotuleo che già gravava sul centrocampista argentino da diverse settimane: "Lucas ha un'infiammazione al tendine rotuleo sinistro".

Biglia infiammazione tendine rotuleo. Il calciatore è già un po' che aveva fastidio e dolore a questo tendine, ma da grande professionista qual è ha sempre dato la sua massima disponibilità. Si fermerà per curare il problema ed evitare che la situazione possa peggiorare.

Il dolore è aumentato e abbiamo così deciso di fermarci e prenderci del tempo per recuperare.
Per quanto riguarda il terzino, "Ha avuto un trauma cranico e cervicale, per fortuna senza perdita di conoscenza". Bonaventura invece "Ha avuto una lesione al bicipite femorale della coscia sinistra". Rientra dopo la sosta. "Al momento è prematuro dirlo".

Bonaventura, infine, dovrebbe tornare dopo la sosta esattamente come Biglia: "Il protocollo riabilitativo sta procedendo senza intoppi".


Popolare

COLLEGARE