Allegri: "Bonucci giocatore importante, ma la Juventus è ripartita"

Intervenuto ai microfoni di TuttoSport Allegri ha parlato della lotta alla Champions inserendo nel discorso anche i biancocelesti: "Preoccupati?"

"Più facile essere belli che vincere" il virgolettato riportato come titolo in prima pagina. Per vincerlo servono 86 punti, Napoli e Roma dovranno rifare i loro record. Alla fine queste cinque squadre, a meno che non si inserisca la Lazio, si giocheranno i 4 posti. Alla Juventus ogni palla è importante, in una squadra di media classifica (non la nomina ma si riferisce alla Fiorentina ndr) se fai bene due cose ti guardano quelle e non le otto che fai male, perché arrivare decimi o ottavi non cambia nulla.

I precedenti vedono in vantaggio la Roma, indicando la vittoria di quest'ultima 18 volte, contro le 9 napoletane, e i 9 pareggi; il Napoli in questa stagione non ha mai perso, mentre la Roma soltanto una volta. "Sono cresciuti molto, aiutati dal fatto che giocano con la stessa squadra da tre anni". Ma è presto per dirlo, perchè le stagioni si decidono a Marzo. "Quest'anno ho cambi anche davanti". Infatti è andato a Dortmund e giocando al 70 per cento ha vinto. "Ma ci hanno ripensato per qualcosa accaduto in Lazio-Napoli, comunque chi non risiede in Campania può venire".

"Paura del Napoli? No, rispetto - prosegue -". Il Psg è una scheggia impazzita, al momento non è ancora decifrabile ma ha gente di qualità come Mbappè, Cavani, Neymar che possono fare la differenza."Il tormentone dell'estate: l'addio di Leonardo Bonucci".

L'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport si sofferma sull'emergenza infortuni in casa Juventus, con Mario Mandzukic e Andrea Barzagli andati ko in Nazionale. "Mentalmente è più avanti di altri, di Bernardeschi ad esempio". Pero' io ho avuto la fortuna di allenare anche Pirlo, che seppur in un altro ruolo era talentuosissimo. Ripeto: "ci sono 6-7 partite all'anno che devi vincere in maniera sporca".


Popolare

COLLEGARE