Addio a Jean Rochefort, grande attore della commedia francese

Rochefort è deceduto in un ospedale parigino in cui era ricoverato dallo scorso agosto. L'attore ha iniziato a studiare recitazione a 19 anni presso il Centre d'Art Dramatique de la rue Blanche e poi al Conservatoire National Supèrieur d'Art Dramatique.

Immediatamente riconoscibile ai francesi per la voce calda e per il suo paio di baffi, Jean Rochefort ha girato quasi 150 film, sia di cassetta sia d'autore. L'anno della svolta è il 1972: ottiene una parte di rilievo in "La Divorziata", interpretando Alexandre Boursault, ex marito di Annie Girardot e padre della giovane Claude Jade, che vuole riunire i genitori dopo il loro divorzio.

Jean Rochefort era nato a Parigi il 29 aprile 1930. (1976), che gli valse un premio Cesar.

Rochefort ha vinto César, gli Oscar francesi ottenuti rispettivamente con il dramma in costume Che la festa cominci (1975, regia di Bertrand Tavernier), tre anni dopo con L'uomo del fiume (regia di Pierre Schoendoerffer) e infine nel 1999 il Cesar alla carriera.

Il ricordo di Anna Galiena si intreccia proprio con l'umorismo dell'uomo perfetto per la commedia: "Jean non era soltanto un grande attore, era uno di quelli che con l'età migliorano, come il vino buono". Memorabile anche la sua interpretazione in Tandem dove recito accanto a Gérard Jugnot, e nel quale interpretò il ruolo del presentatore Michel Mortez, personaggio introverso molto apprezzato dalla critica. In seguito ebbe un figlio, Pierre, dall'attrice Nicole Garcia, Pierre Rochefort, che ha intrapreso la carriera di attore e cantante.

"Risparmierò il pubblico, non voglio fare film dell'orrore", disse intervistato da Radio Europe 1 motivando con la consueta ironia il ritiro dalle scene e aggiungendo: "Se devo avere il ruolo di un vecchietto in un angolo che agita le mani vicino al caminetto, meglio fermarsi".


Popolare

COLLEGARE