Uragano Irma, milioni di persone in fuga: "Scappate, che Dio vi benedica"

La perturbazione si trova intanto a 300 miglia (485 chilometri) da Miami e viaggia a circa 13 miglia orarie (20 chilometri orari) in direzione ovest.

L'uragano Irma continua il suo cammino e, dopo aver devastato le isole caraibiche - provocando almeno 21 morti - si avvicina sempre più pericolosamente alla Florida. Terrore e distruzione di natura molto diversa da quelli che 16 anni fa colpirono l'America al cuore diventando trauma massimo, cui Trump guarda per il 'patriottismo' quando in una nota nel proclamare la data dell'11 settembre 'Patriot Day' ('Giornata del patriota') come del resto disposto dal Congresso nel 2001, loda il 'patriota americano' capace di sacrificio e abnegazione nell'aiutare il suo vicino nel momento del bisogno e per estrarlo dalle macerie lasciate dal terrorismo o dal passaggio di Irma e Harvey.

Donald Trump ha dichiarato lo stato di emergenza anche in Georgia per l'uragano Irma.

Intanto la Casa Bianca rassicura: sul fronte terrorismo non vi è una minaccia "credibile" verso gli Stati Uniti con l'avvicinarsi dell'anniversario degli attacchi a New York e Washington, ha detto il consigliere per la sicurezza interna Tom Bossert.

Il governatore della Florida, Rick Scott, ha ordinato la chiusura di tutte le scuole, i campus universitari e gli uffici pubblici nell'intero stato, in vista dell'arrivo dell'uragano Irma previsto nel fine settimana. In molte zone la circolazione è per lunghi tratti paralizzata.

Il ciclone ha riacquistato forza tornando a categoria 5 dopo essere stato declassato a categoria 4.

"L'uragano Irma e' di proporzioni epiche, forse maggiore di quanto abbiamo mai visto. La G (guardia costiera ndr) federale e pronta!".

"Spero che non ci siano troppe persone lungo il percorso" della tempesta che sta attraversando la Florida, ha concluso il presidente americano.


Popolare

COLLEGARE