Terremoto 8.4 in Messico, diramato allerta tsunami

Il terremoto è stato avvertito nettamente nonostante la capitale si trovi a circa mille chilometri dall'epicentro. "E' stato un sisma molto lungo, tutti noi qui lo abbiamo sentito", ha dichiarato il presidente. Ma è stato poi il presidente del Messico, Enrique Pena Nieto, a dare una cifra definita sulla intensità del terremoto: 8.2 ha spiegato parlando in televisione. I morti sarebbero decine e la conta delle vittime viene aggiornata di ora in ora. Lo riporta la Bbc online. In una breve dichiarazione a Televisa, il capo dello Stato ha invitato la popolazione a stare all'erta, in vista di possibile repliche nelle prossime 24 ore, e non ha escluso danni strutturali alle abitazioni ed edifici. Il governatore del Chiapas Manuel Velasco ha chiesto di evacuare le aree abitate della costa per l'allerta tsunami. Tra loro anche due bambini: uno sepolto dal crollo di un muro, l'altro in ospedale. Il neonato era infatti collegato al respiratore automatico. Le altre tre vittime sono state registrate a San Cristobal de las Casas, nello Stato del Chiapas.

Erano le 6.49 in Italia (le 23.49 locali), quando una devastante scossa di terremoto ha scosso il Messico. La causa del terremoto, ha osservato il sismologo Alessandro Amato, dell'Ingv, è legato alla placca oceanica che spinge sotto quella continentale americana.

E' di 58 vittime accertate il bilancio del terremoto di magnitudo 8,2 che ha colpito il Messico.

Gran parte di Città del Messico è rimasta senza luce. Il servizio geologico degli Stati Uniti ha emesso un'allerta tsunami per le coste centroamericane del Pacifico dall'Ecuador al Guatemala dopo il sisma che ha avuto epicentro al largo delle coste dello stato messicano del Chiapas. Stime contrastanti sul sisma, il dato ufficiale diramato dal governo Peña è di magnitudo 8.2, che sarebbe quello registrato da Centro Allerta Tsunami del Pacifico, mentre l'SSNdM (Servizio Sismolologico Nazionale del Messico) comunica che la scossa è stata di magnitudo 8.4.


Popolare

COLLEGARE