STX, a Fincantieri il 50% più l'1% in prestito

"È un segnale importante, auspichiamo che la vicenda Fincantieri-Stx si chiuda in una logica strategica nell'interesse di Italia, Francia ed Europa, e che le regole non siano usate contro i Paesi d'Europa ma per difendere i Paesi europei rispetto agli altri". Fincantieri avrà la maggioranza dei cantieri navali di Saint Nazaire: al gruppo di Trieste otterrà il 50% di Stx France a cui si aggiunge un 1% che lo Stato francese presterà a Fincantieri in un periodo di 12 anni.

Scivolone in borsa del titolo subito dopo l'annuncio: dopo essere sceso di oltre il 2% ora le azioni vengono scambiate a 1,08 euro, in calo dell'1,54%. "Oggi abbiamo trovato un accordo per un Erasmus della cultura e per scambi incrociati".

"Noi creiamo così condizioni di direzione chiare sul piano industriale e sul campo, con un accordo win win". "E' un accordo win-win - ha aggiunto il presidente francese - e chi dice che è un accordo terribile voglio ricordare che fino a pochi mesi fa l'azionista di maggioranza dei cantieri era coreano". L'altro 50% rimarrà nelle mani francesi, con la possibilità però di riacquistarne il controllo qualora sorgesse un problema con Fincantieri. "Meglio uno coreano che un italiano?", ha detto Macron.

"Una ambizione - ha proseguito il premier - che non si risolve dopodomani, il gruppo di lavoro lavorerà 7-8 mesi per avere dei risultati ma è un percorso che inizia e che se si concluderà positivamente, come credo, sarà una grande novità". Accordo sul militare fra Fincantieri e Naval Group, che avrà il 15% della quota di STX. Adesso ci sono le condizioni per provare ad andare avanti.


Popolare

COLLEGARE