Raiola contro tutti: "Sarri se ne vada da Napoli"

Isco e Asensio non sono piu' forti di Insigne e di Verratti ma hanno giocato in un sistema migliore del nostro: e' stata sbagliata tutta la tattica.

Se non essere sopportato dalle tifoserie di mezzo mondo fosse una disciplina olimpica, Mino Raiola vincerebbe oro, argento e bronzo fino a nuovo ordine. Alla domanda su Insigne al Barcellona abbatte letteralmente De Laurentiis: "Insigne richiesto dal Barça?" Ogni tanto lui si esprime in maniera strana, ma lo faccio anche io quindi non me la prendo.

Pur mantenendo costantemente un velo di ironia, l'agente non è andato per il sottile, anzi. No non mi ha chiesto Insigne, De Laurentiis come al solito capisce una cosa per un'altra. "Me lo auguro per lui - conclude - perché è difficile stare ancora con De Laurentiis".

Infine, sui risultati conseguiti dal Milan in questo primo scorso di stagione: "Finora non hanno incontrato alcuna grande avversaria, ma ciò che mi preoccupa è che manca una prima punta". Pronta la risposta dell'agente del tecnico toscano Alessandro Pellegrini, che ha subito ribattuto con una frecciata: "Prima lo minaccia, poi gli dice che si fa suggerire la formazione, ora lo sogna lontano da Napoli..." Hamsik ha voglia di restare a Napoli a vita, magari altri non ce l'hanno, bisogna rispettare il volere di tutti. Ecco quello che ha detto a proposito di Sarri.

Ha parlato e puntualmente si è scatenato il putiferio. E' un grandissimo presidente, chi gestisce una società quando ci sono dei meriti li deve prendere, ma deve prendere anche le critiche. Che in un'intervista a Radio CRC, come d'abitudine, ne ha per tutti. Posso dire che abbiamo un rapporto di amicizia non siamo nemici.

"Stiamo parlando di un ct che dice che andrà avanti sulla sua strada. L'Italia ha perso contro la Spagna, non contro una squadretta e se la squadra ha giocato male è perché è stata la Spagna a costringere gli azzurri a giocare male".


Popolare

COLLEGARE