Napoli, scelto l'arbitro per la sfida allo Shakhtar: i precedenti

Nessun problema di formazione per mister Sarri che schiera gli undici titolarissimi. I ragazzi di Sarri sono consapevoli della loro forza e, soprattutto, nelle ultime due partite (Atalanta e Bologna) hanno mostrato di saper gestire i momenti difficili del match. Il Napoli è in un ottimo momento di forma e lo confermano i risultati.

Gli azzurri sono reduci da cinque vittorie consecutive tra campionato e coppa, 13 gol fatti e solamente 2 subiti. Lo Shakthar, dopo il successo della scorsa stagione, è in testa alla classifica del campionato ucraino con 21 punti conquistati in otto partite.

Il tecnico degli ucrarini, Paulo Fonseca, dovrebbe affidarsi al 4-2-3-1, con l'argentino Ferreyra a guidare l'attacco. Fred e Stepanenko agiranno in mediana. Inamovibile il capitano Srna, che accompagnerà Ordets, Rakitskiy, e Ismaily nella retroguardia dei padroni di casa. Nella batteria di esterni e trequartisti del 4-2-3-1, pressoché certi della titolarità Marlos e Taison, con Bernard ad insidiare Kovalenko per l'ultima maglia. Il pacchetto arretrato sarà invece composto dal solito quartetto, con Hysaj, Albiol, Koulibaly e Ghoulam. A destra il solito ballottaggio Allan-Zielinski con il brasiliano leggermente favorito. A centrocampo, insieme a capitan Hamsik, Jorginho garantirà la tecnica e le consuete geometrie, mentre Allan, al contrario, porterà in dote fisicità e dinamismo. E' possibile richiedere autorizzazione scritta alla nostra redazione sportiva.


Popolare

COLLEGARE