Mostra del cinema di Venezia 2017, Amanda Seyfried illumina il red carpet

Al Festival del cinema di Venezia da questa edizione troveremo una eccezionale novità, ovvero la sezione 'virtuale', creata peraltro appositamente, data la rilevanza davvero straordinaria che ormai ha raggiunto la dimensione virtuale per ciascuno di noi.

Dopo la nuova esperienza come coach nella sedicesima edizione del talent show Amici di Maria De Filippi, Emma si è goduta qualche giorno di relax in estate, prima di tornare a lavorare al nuovo disco che segue il successo dell'album Adesso, datato 2016. Anche quest'anno, come da tradizione, il commento più divertente e brillante, più efficace e irriverente, verrà individuato da una apposita commissione dell'Associazione (capitanata da Gianni Ippoliti) e premiato con la "Coppa Codacons", una scultura realizzata dall'artista Ferdinando Codognotto.

Giovedì 14 settembre in seconda serata, invece è previsto: Speciale Supercinema, rotocalco a cura di Antonello Sarno, con la conduzione affidata alla new entry Ilaria Fratoni, che propone le immagini più belle di Javier Bardem e Penelope Cruz, protagonisti del film in concorso Loving Pablo.

I premiati vengono sempre scelti tra le 'eccellenze' del mondo del cinema. Ma Damon è qui anche come protagonista del film dell'amico George Clooney 'Suburbicon'. Per rispondere alla crisi mondiale causata dalla sovrappopolazione, gli scienziati hanno sviluppato una soluzione radicale che permette di rimpicciolire gli essere umani a pochi centimetri d'altezza.

Direttore Settore Cinema è Alberto Barbera.Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta. Il Festival dura fino al 19 Settembre. Paradossalmente, rispetto agli anni d'oro in cui i divi si concedevano con generosità a pubblico e giornalisti, oggi più spesso al Lido fanno una fugace apparizione.

Non ce ne voglia però Matt Damon, ma la star di Hollywood che illuminerà più di tutte la Mostra del Cinema di Venezia 2017 sarà probabilmente Jennifer Lawrence, che planerà sul Lido martedì 5 settembre per la presentazione del thriller Mother di Darren Aronofsky. "Ma Venezia è anche luogo di pellegrinaggio nelle sale, dove si discute e si incontrano persone". "Penso che il prossimo film di Martin Scorsese, prodotto da Netflix, debba essere valutato allo stesso modo di quello precedente che è arrivato in sala".


Popolare

COLLEGARE